Il 14 ottobre 2018, avevamo scritto: “Il livello del lago Maggiore ha raggiunto il minimo storico degli ultimi 56 anni. Siamo ormai prossimi ai 50 centimetri sotto lo zero idrometrico, livello pari a quello del 1962″ (leggi articolo).

Ebbene, pare inverosimile, ma oggi, lunedì 5 novembre 2018, vi possiamo comunicare che il livello del bacino del Verbano è salito a 194,90 metri slm (stazione di Ranco-Leggiuno), vale a dire 214 cm in più. Il livello medio è pari a 193,64 slm. Facendo un rapido calcolo, considerato che ogni cm di acqua di questo grande lago del Nord Italia equivale a 2 miliardi di litri, il bacino ha accumulato 428 miliardi di litri di acqua.

Potete seguire in diretta il livello del Lago Maggiore consultando la pagina dedicata nel sito Centro Geofisico Prealpino; i dati vengono rilevati presso la stazione di Ranco (VA).

Terminata quindi la lunga carenza idrica, che segnava negativamente il lago da alcuni mesi, ora purtroppo si deve fare la conta dei danni subiti dal territorio a causa del violento fenomeno alluvionale che lo ha colpito alla fine del mese di ottobre 2018. Fenomeno che ha coinvolto l’intera penisola: vedi articolo Depressiona VAIA: un evento storico

Le piogge non sono ancora cessate e le previsioni ne annunciano di nuove e continue nel corso dei prossimi 7 gg. Poprio in queste ore, il Comune di Verbania ha emanato un avviso di allerta esondazione per mercoledì 7 e giovedì 8 novembre. Il fenomeno potrebbe coinvolgere la passeggiata di piazza Garibaldi e lo scalo della Navigazione di Verbania Pallanza.

Due cose sull'autore Luca Lorenzini

Sociologo dell’ambiente, laureato a Trento, sono giornalista da oltre 20 anni. Gli ecosistemi naturali e le comunità antropiche di montagna sono da sempre il mio grande interesse. Una vera e propria passione che, sin dai primi anni 2000, curando il portale web DiscoveryAlps.it, mi ha permesso di girovagare tutte le Alpi, in lungo e in largo, per seguire eventi, festival, manifestazioni sportive, incontrando persone e storie da raccontare. Ho scoperto, perlomeno in parte, la straordinaria bio-diversità e ricchezza culturale di questa magnifica regione montuosa ubicata nel cuore dell’Europa.

Visita il mio sito web
Tutti i post
Il punteggio