L’acqua è una risorsa preziosa e sempre più rara. Soprattutto in Italia. Secondo le stime del Centro Euromediterraneo per i Cambiamenti Climatici (Cmcc) i cambiamenti climatici  porteranno ad un aumento dei periodi di siccità e a una riduzione del 20 per cento delle precipitazioni entro il 2050.

Si tratta di uno scenario che solo in apparenza è lontano nel tempo. La realtà mostra che qualcosa sta già cambiando e che proprio l’acqua sarà lo strumento più efficace per monitorare questi cambiamenti. La siccità del 2017 ha fatto emergere tutta la fragilità del nostro paese nei confronti di questo tema. La crisi ha mostrato le tante falle che minano la sicurezza idrica degli italiani: sprechi, infrastrutture troppo vecchie e reti ridotte a colabrodo, scarsa manutenzione, sistemi di gestione troppo poco attenti al mutare delle condizioni, consumi sempre più elevati. Ovunque, da Nord a Sud della penisola e in Sicilia e in Sardegna, gli italiani si sono trovati a fare i conti con razionamenti, sospensioni del servizio idrico, chiusura di impianti. Persino i nasoni di Roma sono stati chiusi.

Acquanews.it nasce per raccontare queste trasformazioni e tutti questi cambiamenti. Lo faremo con gli strumenti dei giornalisti attraverso inchieste, approfondimenti, articoli, news e reportage e con la vostra collaborazione. Acquanews è infatti anche un canale aperto alla collaborazione con associazioni, enti di ricerca, comitati, enti e istituzioni, singoli cittadini che potranno segnalare notizie, commenti, e potranno contare sul supporto della nostre redazioni che operano sul territorio: a Nord, in Valtellina con Luca Lorenzini a Sondrio, al centro con Emanuele Perugini e Guido Tocco sul lago di Bracciano, al Sud con Valentina Arcovio a Rossano e in Sicilia, a Palermo con Tony Siino.

Il lavoro delle redazioni sarà supportato da un comitato scientifico al quale hanno già aderito ricercatori dei più importanti enti di ricerca ed università italiane tra cui il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e l’Istituto Superiore per la protezione dell’Ambiente (Ispra).

Grazie al supporto dei ricercatori e alla attività degli utenti della community che si creerà intorno ad Acquanews daremo inoltre vita a progetti di Citizen Science che ci permetteranno di dare ulteriore valore a questo nostro progetto.

Sul nostro sito, e sui nostri canali social troverete informazioni, cronaca, ma anche il resoconto di convegni e congressi scientifici, una panoramica su studi e ricerche che vengono pubblicate sulle principali riviste, articoli di approfondimento in merito a nuovi progetti infrastrutturali, a iniziative normative, e a tematiche di carattere ambientale e sociale.

Per contatti e informazioni info  @ acquanews.it